Romys Pool

Share on Google+

prima assoluta, opera commissionata, Coproduzione con il Salzburger Landestheater e il Teatro Comunale di Brunico - In lingua tedesca

Autore Stefan Vögel, Regia Claus Tröger, Attori Britta Bayer, Georg Clementi, Florian Eisner, Julia Gschnitzer, Jasmin Barbara Mairhofer, Scenografia Klaus Gasperi, Costumi Alexia Engl

Anna Schneider ha ottant’anni ed è vedova. Vive da sola in campagna in una vecchia pensione che suo figlio Gottlieb vuole rilevare, ristrutturare e riaprire. Sua madre, apparentemente malata di Alzheimer, andrebbe a finire in ospizio, cosa che a lei non piace per niente dato che per tutta la sua vita si è presa cura di suo marito e dei figli. Anna non ha nessuna intenzione di lasciare la sua casa, ha ancora il diritto di decidere per se stessa e vuole riflettere bene su cosa fare dei 260.000 euro che ha trovato in un libretto postale segreto di suo marito. Perchè non dovrebbe sognare? Ha sempre immaginato di avere una piscina di finissma pietra arenaria fuori nel suo giardino. Così chiama le ruspe. Da quando il suo piano ha preso forma è piena di energie, fa corsi di nuoto da Reini, un bel giovane, compra nuovi vestiti e decide per la prima volta di godersi la vita.