Bombenjahre

Share on Google+

Prima assoluta - dibattito di storia contemporanea sudtirolese

Regia Alexander Kratzer, Composizioni Markus Kraler, Andreas Schett (Franui), Scenografie Luis Graninger, Video Mike Ramsauer, Luci Micha Beyermann, Drammaturgia Ina Tartler, Elisabeth Thaler, Consulto storico Christoph Franceschini

con storici, giornalisti, testimoni d'epoca e la Musicbanda Franui

 

Trama

Autonomia o autodeterminazione – dopo la Seconda Guerra Mondiale la popolazione tedesca del Sudtirolo è spaccata in due: ritiene che i decreti del Primo Statuto di Autonomia (1948) non siano stati messi in atto e che quindi la propria esistenza sia in pericolo. Mentre i vertici politici della SVP credono ancora in ulteriori trattative con Roma, si forma clandestinamente il Comitato per la liberazione del Sudtirolo BAS (Befreiungsausschuss Südtirol). Nella notte tra l'11 e il 12 giugno 1961 colpisce facendo saltare 37 tralicci dell'alta tensione, due condotti ad alta tensione e alcuni piloni ferroviari. Ci fu una vittima. Quella notte è entrata nella storia sudtirolese come la Notte dei fuochi. Fino a oggi si dice che le esplosioni abbiano richiamato l'attenzione mondiale sul problema del Sudtirolo e che il paese debba la sua autonomia ai cosiddetti “lottatori per l'indipendenza”.

Storici, giornalisti, testimoni d'epoca – non si nasconderanno dietro un dito, provocheranno con le loro posizioni opposte, e il pubblico sarà invitato a farsi una propria opinione o a indagare il groviglio di opinioni contrastanti. Ne risulterà un ritratto completo della storia contemporanea sudtirolese, un dibattito teatrale animato dalla musica dal vivo della Musicbanda Franui.

 

 

Con

Ubaldo Bacchiega (vittima della Notte dei Fuochi)
Arnold Dibiasi (membro del BAS, Termeno)
Maurizio Ferrandi (ex caporedattore Rai)
Christoph Franceschini (giornalista freelance, autore e regista di documentari)
Peter Jankowitsch (ex capo di gabinetto di Bruno Kreisky)
Eva Klotz (figlia di Georg Klotz)
Vinicio Marcomeni (agente di Polizia in pensione, Questura di Bolzano)
Hans Mayr (giornalista e biografo di Kerschbaumer)

Sepp Mayr (politico SVP e testimone dell'epoca)
Mauro Minniti (autore e regista di documentari)
Herlinde und Klaudius Molling (membri del BAS, Innsbruck)
Gerhard Mumelter (giornalista e autore del libro “Feuernacht”)
Oskar Niedermair (membro del BAS, val Venosta)
Siegmund Roner (membro del BAS, Frangarto)
Rosa Gutmann Roner (moglie di un detenuto e testimone dell'epoca)
Siegfried Steger (membro dei cosiddetti “Puschtra Buibm“, i ragazzi della val Pusteria), in collegamento dal vivo
Rolf Steininger (professore emerito di storia contemporanea all'Università di Innsbruck)
Elmar Thaler (comandante provinciale degli Schützen del Sudtirolo)
Erwin Walcher (avvocato in vari processi sudtirolesi)
Wendelin Weingartner (ex governatore del Tirolo)


Contributi audio e video

Martha Ebner (testimone dell'epoca)
Franz Eder (Associate Professor, esperto di terrorismo)
Umberto Gandini (giornalista dell'Alto Adige)
Silvius Magnago (Presidente della Giunta del Sudtirolo)


Musicbanda Franui

Johannes Eder (Clarinetto)
Andreas Fuetsch (Tuba)
Romed Hopfgartner (Sassofono, Clarinetto)
Markus Kraler (Contrabasso, Fisarmonica)
Angelika Rainer (Arpa, Cetra)
Bettina Rainer (Hackbrett)
Rainer Annewandter / Markus Rainer (Tromba)
Andreas Schett (Tromba, Direzione musicale)
Martin Senfter (Trombone a pistoni)
Nikolai Tunkowitsch (Violino)

 

 

Giovani

Hama Munir Akhtar, 18 Jahre, Bozen
Mohamed Elmi, 21 Jahre, Bozen
Paul Decarli, 20 Jahre, Auer

Maheen Fatima, 14 Jahre, Bozen

Maria Lang, 20 Jahre, Ritten
Fabiana Maglio, 19 Jahre, Bozen
Christoph Mitterhofer, 23 Jahre, Meran
Julian Pichler, 18 Jahre, Ritten

Lea Schatz Abram, 25 Jahre, Bozen

Maximilian Tschager, 26 Jahre, Bozen

Lukas Vonmetz, 18 Jahre, Terlan

 

 

 

 

 

Sostenuto da