0 %
08.02.2020 - 16.02.2020

Radetzkymarsch

dal romanzo
di Joseph Roth

Elaborazione di Koen Tachelet

Traduzione dall'olandese di Eva M. Pieper
e Alexandra Schmiedebach

Squillano le trombe, echeggiano gli zoccoli dei cavalli, risplendono le rosse divise degli uomini che cavalcano. Seguendo il desiderio del padre, il giovane Carl Joseph von Trotta, nipote dell’eroe di Solferino, si è fatto soldato dell’ancora florida monarchia austroungarica. Durante la battaglia di Solferino, suo nonno salvò la vita all’imperatore Francesco Giuseppe I, inaugurando la gloriosa epoca dei Trotta: la famiglia venne nobilitata, la sua origine come contadini slavi dimenticata. Ma non per sempre. Carl Joseph von Trotta fa parte dell‘esercito ma preferirebbe di gran lunga tornare a essere un semplice contadino di Sipolje. L’uniforme gli mozza il fiato, la caserma gli sembra una prigione. Trotta desidera la libertà, la vita – è un sognatore in un mondo che si sta avvicinando inesorabilmente alla propria fine. Alcol e donne sono il suo rifugio, il casinò la sua rovina. Perde amici, soldi e infine, nella Prima Guerra Mondiale, la vita.

Nel suo poetico romanzo secolare, Joseph Roth traccia una panoramica di figure che sembrano sapere che il mondo in cui vivono è destinato a tramontare. L’ascesa e il declino di una famiglia si rispecchiano nelle ultime decadi della monarchia austroungarica – un’utopia in cui l’autore, patriota e cosmopolita, credette fino al suo ultimo giorno.

Joseph Roth *1894 a Brody, Galizia. Lavorò come giornalista a Vienna e Berlino e girò l’Europa negli anni venti dello scorso secolo come corrispondente di viaggi della Frankfurter Zeitung. Con l’avvento del nazismo emigrò in Francia, continuando a viaggiare in Austria e nei Paesi Bassi. Morì nel 1939 a Parigi. Le sue opere più conosciute sono “Hotel Savoy“, “Hiob. Roman eines einfachen Mannes“ (Giobbe. Romanzo di un uomo semplice), “Radetzkymarsch“ (La marcia di Radetzky) e “Die Legende vom heiligen Trinker” (La leggenda del santo bevitore).

Première:
08.02.2020 - 19:00 Ore
Introduzione:
14.02.2020 - 18:15 Ore
Luogo:

Teatro Comunale di Bolzano / Sala Grande

Calendario

08.02.2020.21.00,
08.02.2020
Inizio: 20:00 Ore
Luogo:

Stadttheater Bozen / Großes Haus

09.02.2020.19.00,
09.02.2020
Inizio: 18:00 Ore
Luogo:

Stadttheater Bozen / Großes Haus

13.02.2020.21.00,
13.02.2020
Inizio: 20:00 Ore
Luogo:

Stadttheater Bozen / Großes Haus

14.02.2020.21.00,
14.02.2020
Inizio: 20:00 Ore
Luogo:

Stadttheater Bozen / Großes Haus

15.02.2020.21.00,
15.02.2020
Inizio: 20:00 Ore
Luogo:

Stadttheater Bozen / Großes Haus

16.02.2020.19.00,
16.02.2020
Inizio: 18:00 Ore
Luogo:

Stadttheater Bozen / Großes Haus

Attori

Mit
Roman Blumenschein, Alexander Ebeert, Max G. Fischnaller, Elke Hartmann, Lukas Lobis, Hannes Perkmann, Peter Schorn, Fabian Schiffkorn, Dominik Raneburger
Regie
Rudolf Frey
Bühne
Vincent Mesnaritsch
Kostüme
Elke Gattinger
Choreografie
Marcel Leemann
Licht
Micha Beyermann
Dramaturgie
Ina Tartler